Domenica 20 novembre alle ore 18.00, nella Sala “S. Pio X” del Museo Diocesano Arborense, si terrà il nono appuntamento della XIII^ Rassegna “Domenica in concerto”.

Il concerto è frutto della pluriennale collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Cagliari che, sotto la denominazione di MINIM ENSEMBLE, propone diverse formazioni.

Quest’anno il MINIM ENSEMBLE sarà composto da: Elena Schiera (Voce), Lucio Garau (Organo Portativo), Emanuele Buzi (Viella).

Prezzo dei biglietti: Intero: € 8,00 - Soci e under 18 € 5,00 – CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE

Botteghino il giorno del concerto dalle ore 17.00 c/o il Museo Diocesano Arborense

 

Programma:

(Paris 22543) Rimbaut de Vaqueiras - Kalenda maya

(London 29987) Anonimo - Lamento di Tristano

(London 29987) Anonimo - Manfredina

(Chantilly) Hasprois - Puis que je sui fumeux

(Modena M 5.24) Zacharias - Sol me trafice "l cor l!aquila bella

(Paris 568) Anonimo - Dame Playsans

(Paris 568) Anonimo - Creature

(Panciatichi, Firenze) Anonimo - Qui contro Fortune

(Modena M 5.24) Zacharias - Benché lontan

(Modena M 5.24) Matteo da Perugia - Helas, merci, merci pour dieu

(Faenza) Jacopo da Bologna - Non al so amante

(Squarcialupi, Firenze) Jacopo da Bologna - Non al so amante

(Faenza) Zachara da Teramo - Rosetta

(Modena M 5.24) Andrea servorum - Dame sans per en qui est

(Modena M 5.24) Matteo da Perugia - Ne me chaut

(Modena M 5.24) Grenon - Je ne requier de ma dame

 

Il concerto:

Tra il XIV e il XV secolo vengono compilati in area fiorentina e francese diversi lussuosi volumi manoscritti che contengono musica francese e dell’Italia centrale.

Alcuni sono arrivati ai giorni nostri e sono una fonte importante di conoscenza sulle musiche del XIV secolo.

Vi si trovano esempi di danza cortese ma soprattutto forme fisse come ballate, rondeau, virelais, e mottetti isoritmici.

Alcuni, come il Codice Squarcialupi, con i suoi madrigali (Non al so amante di Jacopo da Bologna ne è un mirabile esempio) e le sue ballate e cacce, riassumono l’Ars nova italiana.

Altri, come il Codice di Chantilly (che prende il nome dal museo nel quale si trova attualmente) e quello di Modena, costituiscono una fonte imprescindibile per lo studio dello stile dell’Ars subtilior, un termine usato per definire un repertorio formato da musiche complesse e scritte in una notazione estremamente precisa; la sofisticatezza di questa musica, oggi difficile da eseguire e da apprezzare appieno, stava soprattutto nelle ardite sperimentazioni ritmiche (che a causa dei ritardi e delle sincopi nelle varie voci si

ripercuotevano anche sull'armonia) e nelle invenzioni grafiche adottate nella notazione.

I testi contengono occasionalmente riferimenti a personaggi ed eventi del mondo reale, ma sono più spesso di argomento astratto soprattutto amoroso.

Contattaci

Ballet School

È in corso la campagna tesseramento per la 50^ Stagione Concertistica 2024. Sostieni le attività dell'Ente Concerti Alba Pani Passino di Oristano con un contributo minimo di 20 € e avrai sconti sui biglietti e diritto ad avere un posto riservato nei nostri concerti. 

Contattaci

Indirizzo

Ente Concerti Alba Pani Passino

Via Ciutadella de Menorca 33/35
09170 Oristano

Chiamaci

Fisso: 0783.303966

Mobile: 338.8727128

Fax: 0783.303966

Email

info@enteconcertioristano.it

Scrivi una e-mail ti risponderemo nel minor tempo possibile.

Chi siamo

L’Ente Concerti di Oristano nasce con lo scopo primario che di unire gli appassionati della musica e offrire al pubblico concerti e attività teatrali di alto livello. Più informazioni